TEATRO SAN MARCO A TRENTO

TEATRO SAN MARCO A TRENTO

La Famiglia Va A Teatro - Rassegna Di Spettacoli Per Le Famiglie

dal: 07.11.2021 al 12.12.2021 Trentino Alto Adige Trento Trento


Teatro San Marco, tornano gli spettacoli per le famiglie.
Torna, dopo un lungo anno di pausa, “La famiglia va a teatro”, la rassegna di spettacoli per le famiglie organizzata dal Teatro San Marco di Trento. Tante le novità, a partire dalla tripla replica domenicale – alle 10.30, alle 15.30 e alle 17.30 – per permettere a un maggior numero di spettatori e spettatrici, piccoli e grandi, di assistere agli spettacoli.
Si parte domenica 7 novembre con “Pierino e il lupo” dell’associazione Il vagabondo; si prosegue il 14 novembre con “Biancaneve” de Il teatro delle quisquilie e il 21 con “Il brutto anatroccolo” di NATA Teatro. Domenica 28 è in scena “Il gatto con gli stivali” della Bottega Buffa CircoVacanti, mentre il 5 dicembre tocca a Pilar Ternera/Nuovo teatro delle commedie con “Il principe canarino”. Chiude, domenica 12 dicembre, “La volpe e il lupo” dell’Associazione Teatrale Iride.
Biglietti in vendita su www.teatrosanmarco.it al prezzo bloccato di 6 euro per gli adulti e 4 per i bambini.
Dopo un’attesa durata più di un anno, è pronta a ripartire “La famiglia va a teatro, la storica rassegna di spettacoli per tutta la famiglia organizzata dal Teatro San Marco di Trento. L’edizione 2020 era stata annullata a poche settimane dalla partenza a causa della pandemia. Per questo, il debutto della stagione 2021 rappresenta per il teatro di via San Bernardino la vera ripartenza dopo i tanti mesi di chiusura.
Tante le novità in programma, a partire dalla tripla replica domenicale – alle 10.30, alle 15.30 e alle 17.30 – per permettere a un maggior numero di spettatori e spettatrici, piccoli e grandi, di assistere agli spettacoli. A rimanere fermo è invece il prezzo del biglietto, 6 euro per gli adulti e 4 euro per bambini e bambine fino ai 12 anni, come prima della pandemia. Come da tradizione, per le famiglie composte da 5 o più persone (di cui almeno 3 bambini) un biglietto è omaggio. È già possibile acquistare i biglietti su www.teatrosanmarco.it
Si comincia domenica 7 novembre con “Pierino e il lupo”, prodotto dall’associazione Il vagabondo di Trento. "Pierino e il lupo" è una composizione del musicista russo Sergej Prokofiev, scritta nel 1936 dopo il suo ritorno in Unione Sovietica. È una favola sinfonica pensata per l'infanzia, su testo dello stesso Prokofiev.
La rassegna prosegue domenica 14 novembre con “Biancaneve” de Il teatro delle quisquilie. In scena, due attrici interpretano la regina e Biancaneve, la superbia e l'umiltà, la prepotenza e la generosità, l'oscurità e la luce.
Il 21 novembre è la volta di NATA Teatro con “Il brutto anatroccolo”. Ci troviamo nel Giardino delle uova pensierose e due strani personaggi hanno il compito di accudirle. Queste sono infatti delle uova particolari, perché custodiscono i sogni e le speranze di tutti gli esseri umani.
Domenica 28 novembre, tocca a “Il gatto con gli stivali” della Bottega Buffa CircoVacanti. Al limitare di un bosco oscuro si aggira un infreddolito e affamato garzone. Suo padre è appena morto e in eredità gli ha lasciato un gatto molto speciale.
Il 5 dicembre, è in scena la livornese Pilar Ternera/Nuovo teatro delle commedie con “Il principe canarino”. Lo spettacolo narra di una principessa rinchiusa dalla matrigna in una torre. Un giorno sotto la torre passa un bel principe vestito di giallo che può trasformarsi in canarino.
Domenica 12 dicembre, infine, l’Associazione Teatrale Iride di Lavis porta al San Marco “La volpe e il lupo”. Da un borsone può uscire di tutto, sì, ma tutto ciò che riguarda il mondo della fantasia! Parola di Liuska la "contafiabe".
Gli spettacoli in dettaglio
Il vagabondo
Pierino e il lupo
Domenica 7 novembre, ore 10.30, 15.30 e 17.30
"Pierino e il lupo" è una composizione del musicista russo Sergej Prokofiev, scritta nel 1936 dopo il suo ritorno in Unione Sovietica. È una favola sinfonica scritta per l'infanzia, su testo dello stesso Prokofiev. Sergej Prokofiev assegna a ogni personaggio uno strumento musicale: l’uccellino è rappresentato dal flauto, l’anatra dall’oboe, il lupo da tre corni e così via.
Con Massimo Lazzeri - narratore - e La Piccola Orchestra Lumière.
Il teatro delle quisquilie
Biancaneve
Domenica 14 novembre, ore 10.30, 15.30 e 17.30
In scena due attrici interpretano la regina e Biancaneve, la superbia e l'umiltà, la prepotenza e la generosità, l'oscurità e la luce.
Uno spettacolo al femminile, dove tutti i personaggi maschili sono un contorno allegro, compassionevole, tenero e romantico: i sette nani sono presentati sotto forma di pupazzi, il cacciatore e il principe come ombre cinesi.

Con Laura Mirone e Adele Pardi. Scene, costumi e luci: Andrea Coppi. Pupazzi: Nadezhda Simeonova. Sagome delle ombre Mirka Perseghetti. Basi musicali eseguite dal J-TRIO (Roberto Garniga, Giacomo Bezzi e Vadim Tarakanov). Arrangiamenti: Giacomo Bezzi con la collaborazione di Adele Pardi. Canzoni, drammaturgia e regia: Massimo Lazzeri.
NATA Teatro
Il brutto anatroccolo
Domenica 21 novembre, ore 10.30, 15.30 e 17.30
Ci troviamo nel Giardino delle uova pensierose e due strani personaggi hanno il compito di accudirle; infatti, sono delle uova particolari: custodiscono i sogni e le speranze di tutti gli esseri umani. Poi un giorno, le uova si schiudono e nasce un goffo pulcino; lui è diverso dagli altri e per questo rifiutato da tutti, tanto che decide di fuggire. Durante il viaggio, affronterà mille e mille peripezie, incontrando molti personaggi che lo aiuteranno e… altri che lo ostacoleranno.
Di Livio Valenti. Con: Mirco Sassoli e Livio Valenti. Musiche: Lorenzo Bachini. Scenografie: Andrea Vitali. Pupazzi: Roberta Socci. Luci: Emilio Bucci.
Bottega Buffa CircoVacanti
Il gatto con gli stivali
Domenica 28 novembre, ore 10.30, 15.30 e 17.30
Al limitare di un bosco oscuro si aggira un infreddolito e affamato garzone. Suo padre è appena morto e in eredità gli ha lasciato...un gatto. "Un gatto? Cosa me ne faccio di un gatto?". Ma quel gatto parla e non è un gatto qualunque. Infatti, come prima cosa, chiede a Costantino di regalargli i suoi stivali.
Regia: Veronica Risatti. Drammaturgia: Luciano Gottardi. Musiche originali: Adele Pardi. In scena: Laura Mirone, Veronica Zurlo, Veronica Risatti. Scenografia: Andrea Coppi. Costumi: Antonia Munaretti.
Pilar Ternera/Nuovo teatro delle commedie
Il principe canarino
Domenica 5 dicembre, ore 10.30, 15.30 e 17.30
Lo spettacolo narra di una principessa rinchiusa dalla matrigna in una torre. Un giorno sotto la torre passa un bel principe vestito di giallo. I due sono affranti per l'impossibilità di incontrarsi. Una vecchia maga regala alla principessa un libro che ha il potere, se sfogliato in un verso, di trasformare il principe in canarino e, sfogliato nell’altro verso, di farlo tornare uomo.
Testo e regia di Francesco Cortoni. Con Silvia Lemmi, Marco Fiorentini e Giacomo Masoni. Tratto da "Fiabe italiane" di Italo Calvino.
Associazione Teatrale Iride
La volpe e il lupo
Domenica 12 novembre, ore 10.30, 15.30 e 17.30
Da un borsone può uscire di tutto, sì, ma tutto ciò che riguarda il mondo della fantasia! Parola di Liuska la "contafiabe". L'instancabile viandante, infatti, mostra ai bambini alcuni oggetti che simboleggiano i personaggi delle fiabe più note per chi li vuole indovinare, e quando tutto sembra finito ecco spuntare due teste: sono quelle della volpe e del lupo, e il gioco continua...
Di e con Rosalia Capitanio. Drammaturgia liberamente ispirata al racconto "Sorellina volpe e il lupo" di A.N. Afanasjev ("Antiche fiabe russe", Torino, Einaudi, 1974).

Contatti:

Sito Web

Diniego di responsabiliĆ : le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.