TEATRO STUDIO BUNKER A TORINO

TEATRO STUDIO BUNKER A TORINO

Compagnia Di Musica - Teatro Accademia Dei Folli

dal: 28.05.2021 al 19.12.2021 Piemonte Torino Torino


Teatro e musica nella nuova sede dell’Accademia dei Folli in via Paganini.
Al via la prima stagione del Teatro Studio Bunker:
19 appuntamenti da maggio a dicembre.

Si inaugura il 28 maggio con un tributo a Leonard Cohen
Venerdì 28 maggio si inaugura finalmente la prima stagione del Teatro Studio Bunker, la nuova sede della compagnia di musica-teatro Accademia dei Folli, aperta a febbraio 2020, pochi giorni prima della chiusura forzata di tutte le attività artistiche causa Covid-19.
Il Teatro Studio Bunker è un luogo di creazione, sperimentazione e condivisione, inserito all’interno di una realtà cittadina importante come il Bunker, vera fucina di espressione creativa che accoglie numerosi progetti artistici, culturali e ricreativi. Grazie al lavoro dell’Associazione Culturale Variante Bunker, che dal 2012 si occupa della rivalutazione e della conversione degli spazi di questo complesso industriale, oggi il Bunker ospita attività, iniziative ed eventi che abbracciano i temi della cultura, dell’arte, dello sport e della natura.
In questo contesto in costante trasformazione, che ricorda certi spazi di Berlino o di New York, il Teatro-Studio va a integrarsi con l'attività di circo contemporaneo dello Spazio Flic, con le proposte di musica d'avanguardia del Bunker, le offerte sportive e le iniziative programmate all'aperto durante tutto l'anno (VinoKilo, Bunker Mini Market, Bunker Big Market, Estate Ragazzi, BunkerLabs4Kids, cinema all'aperto, etc.)
IL CARTELLONE
Sono 19 gli appuntamenti in cartellone da maggio a dicembre tra spettacoli di prosa, recital musical-teatrali e lezioni-spettacolo sulla storia del teatro, con la direzione artistica di Carlo Roncaglia.
Il debutto è affidato a una produzione del progetto #portraits, con il quale i Folli disegnano personali percorsi, raccontati attraverso le loro canzoni, di grandi cantautori italiani e internazionali del ‘900, da Bob Dylan a Fabrizio De André, da Tom Waits a Bruce Springsteen, da B.B. King a Fred Buscaglione.
Venerdì 28 alle 20.30 - e in replica sabato 29 maggio alla stessa ora - dunque, l’Accademia dei Folli sale sul palco del teatro di via Paganini con I’m your man, spettacolo dedicato al cantautore, poeta e scrittore Leonard Cohen: un tributo sotto forma di recital in cui alle parole del celebre artista canadese, scomparso nel 2016, si aggiungono le canzoni che lo hanno reso famoso in tutto il mondo. Sul palco, insieme a Carlo Roncaglia, ci sono Andrea Cauduro alla chitarra, Giorgio Fiorini al contrabbasso e Matteo Pagliardi alla batteria.
Il progetto #portraits vede in cartellone altre 2 proposte: Fred dal whiskey facile (27 luglio), un tributo al cantautore torinese Fred Buscaglione, raccontato dalle voci delle donne più importanti della sua vita (interpretate da Giovanna Rossi), e la nuova produzione 2021 Canzoni delle osterie di fuori porta, un omaggio al maestrone di Pavana, Francesco Guccini, in programma il 18 luglio e il 5 e 6 novembre.
Il filone della prosa dà spazio ai grandi classici e alla drammaturgia contemporanea. Il 24 e il 25 settembre è di scena Dall’altra parte, spettacolo tratto dall’omonima pièce di Ariel Dorfman che racconta la storia di una coppia sposata da 30 anni che vive in una piccola casa di campagna sotto le bombe di una guerra tra due paesi confinanti. Finalmente la guerra finisce, ma il nuovo confine passa in mezzo alla loro casa e per andare dalla cucina al bagno bisogna mostrare il passaporto alla guardia kafkiana, che controlla giorno e notte la vita della coppia. Sul palco Giovanna Rossi, Enrico Dusio e Gianluca Gambino.
A ottobre il Teatro Studio si trasforma per due notti (venerdì 22 e sabato 23) nella locanda di Mirandolina (Giovanna Rossi), che insieme al Marchese (Enrico Dusio), il Cavaliere (Gianluca Gambino), il Conte (Valter Schiavone), Dejanira (Cristina Renda), Ortensia (Chiara Bosco) e Fabrizio (Lorenzo Bartoli) daranno vita a La locandiera, uno dei capolavori di Carlo Goldoni.
Sempre per il filone dedicato alla prosa, il 18 e il 19 novembre con Jekyll & Hyde i Folli propongono una rivisitazione in chiave teatrale della celeberrima opera letteraria di Stevenson; il 9 e il 10 dicembre è di scena invece Straccioni, spettacolo scritto da Tiziano Scarpa, romanziere e drammaturgo italiano vincitore del Premio Strega nel 2009: una riflessione su povertà, lavoro e denaro che alterna registri comici e drammatici.
Nell’anno delle Olimpiadi, non poteva mancare una grande storia di sport. L’8 agosto, nello spettacolo JC, Gianluca Gambino veste i panni di Luz Long - l’atleta tedesco che aiutò Jesse Owens nella gara di salto in lungo a Berlino ’36 - per raccontare la storia del formidabile atleta di colore che sfidò Hitler e la Germania nazista, in un percorso emozionante tra amore, vita, guerra e discriminazione razziale.
Il 24 giugno una serata “da brivido” per tutta la famiglia con The dark side of the man, spettacolo itinerante in 6 tappe in cui il pubblico verrà a stretto contatto con celebri personaggi da incubo come Mr. Hyde, Dracula e il mostro di Frankenstein, per confrontarsi faccia a faccia con il proprio lato oscuro.
Il Teatro Studio Bunker è anche uno spazio di formazione: qui infatti, si svolgono le lezioni e i seminari della scuola di teatro nata nel 2012 e hanno luogo le iniziative collaterali dedicate alle allieve e agli allievi della scuola. Il 31 ottobre e il 28 novembre sono in programma due lezioni-spettacolo, dedicate rispettivamente al teatro greco e a William Shakespeare: un’occasione per approfondire e ripercorrere insieme alcune delle tappe più significative della storia del teatro.
Il cartellone si chiude il 19 dicembre con un’altra iniziativa dedicata a chi frequenta la scuola: in Chièdiscena il palco del Teatro Studio sarà a disposizione di chiunque vorrà cimentarsi di fronte a un vero pubblico: ogni partecipante avrà 10 minuti di tempo per conquistare la platea e diventare re per una notte.
TEATRO STUDIO BUNKER ANNO1
un progetto
ACCADEMIA DEI FOLLI compagnia di musica-teatro
con il contributo della Regione Piemonte
Direzione artistica
Carlo Roncaglia
Organizzazione
Enrico Dusio, Giovanna Rossi, Maria Grazia Graziano, Rossella Cavagliato
Responsabili tecnici
Andrea Cauduro, Loris Spanu, Fabio Bonfanti
Grafica
Andrea Pagliardi
Biglietti
Prevendita online su www.oooh.events
Info e prenotazioni
ACCADEMIA DEI FOLLI
www.accademiadeifolli.com
prenotazioni@accademiadeifolli.com
+39 345 6778879


Teatro Studio Bunker A Torino - Torino
100 anni di Fred Buscaglione:
martedì 27 luglio al Bunker di Torino l'omaggio dell'Accademia dei Folli

Spettacolo di musica-teatro.
Appuntamento alle 21.30, ingresso 15€.
In occasione del centenario della nascita di Fred Buscaglione, martedì 27 luglio l’Accademia dei Follirende omaggio al cantautore torinese conFred dal whiskey facile, un ritratto tracciato dallecinque più importanti donne della sua vita. Tutte interpretate dalla stessa attrice, queste cinque donne si avvicendano sul palco dove il fantasma di Fred aleggia ancora, e fa le due cose che gli riuscivano meglio: cantare e bere. Non necessariamente in quest’ordine.
L’appuntamento èalle 21.30 sul palco del Bunker di via Niccolò Paganini.
Strani funerali, quelli di Fred Buscaglione. Gente che urlava, che cantava, che si spintonava per stringere la mano a questo o a quel personaggio famoso. Tutto molto poco sabaudo. E d’altra parte Fred, pur essendo nato e cresciuto a Torino, non era esattamente un campione dell’understatement. Per dire: tre giorni prima, a Roma, quando si schiantò contro un camion alle sei del mattino, era a bordo di una Ford Thunderbird rosa.
Tra la gente che torna a casa dal funerale ci sonocinque donne, etutte loro hanno qualcosa da dire su Fred, tutte loro pretendono di averlo capito meglio delle altre. PerErnestina, sua madre, Fred non era Fred maFerdinando, era ancora il bambino che suonava il piano – da dio – nell’androne del palazzo dove lei faceva la portinaia.
Anna, invece, dadietro il bancone del suo bar lo chiamava Ferdi, gli preparava dei cocktail che lui stesso le aveva insegnato e poi se ne andava a passeggiare con lui ai Murazzi, prima che il successo lo travolgesse e lo portasse lontano, a Roma.
Anita,che a Roma sta per diventare una diva,lo chiamava Fred,ma solo per farlo innervosire – Fred era il nome che usavano i fan. Si erano incontrati sul set di una pubblicità, pochi mesi prima che lei si tuffasse in una fontana dicendoMarcello, come here.
Fatima, che Fred l’aveva sposato e poi mollato per gelosia,lo chiamava Nando fin dai tempi del loro primo appuntamento, in una Lugano piena di neve, dove avevano raggiunto l’albergo a bordo di una slitta trainata da due cavalli.
E la quinta donna?Beh, non è proprio una donna, benché Fred l’abbia sempre trattata con infinita dolcezza. D’altronde solo lei, laFord Thunderbird rosache Fred definiva“Criminalmente bella”, soltanto lei può raccontare cosa accadde negli ultimi istanti della breve e sfolgorante vita di Fred Buscaglione.
Ingresso 15€, ridotto 6€ per i minori di 10 anni.
FRED DAL WHISKEY FACILE
martedì 27 luglio

Bunker – area esterna
Via Niccolò Paganini 0/200, Torino
ore 21.30
con
Giovanna Rossi
Carlo Roncaglia
e con
Andrea Caudurochitarra
Enrico De Lottocontrabbasso
Diego Mascherpafiati
Matteo Pagliardibatteria
testiVeronica Buscarini, Matteo Faccio, Sabrina Quaranta, Fosca Salmaso, Giorgio Scalia
dramturgEmiliano Poddi
arrangiamentiAccademia dei Folli
regiaCarlo Roncaglia
Biglietti
In prevendita
intero €12 + diritti | ridotto sotto i 10 anni €4 + diritti
Prevendita online suwww.oooh.events
In cassa
intero €15 | ridotto sotto i 10 anni € 6
Prenotazione obbligatoria ai seguenti recapiti
prenotazioni@accademiadeifolli.com
tel/whatsapp +39 345 6778879
www.accademiadeifolli.com

Contatti:

Email

Sito Web

Diniego di responsabiliĆ : le notizie riportate in questa pagina sono state fornite da Enti Pubblici e Privati e, organizzazione eventi e sagre, fiere. Suggeriamo di verificare date, orari e programmi che potrebbero variare, contattando le organizzazioni o visitando il sito ufficiale dell'evento.